foto-capri1Capri è senz’altro tra i posti più famosi e affascinanti del pianeta. Nei secoli l’isola azzurra ha incantato scrittori, poeti, musicisti, pittori, artisti provenienti da tutto il mondo. Il primo a essere rapito da Capri fu l’Imperatore Tiberio, che se ne innamorò e vi fece costruire ben dodici dimore, trascorrendo qui gli ultimi anni della sua vita.
La vocazione definitiva dell’isola venne alla luce alla metà dell’800 quando, in seguito alla scoperta della Grotta Azzurra, venne scelta come meta da visitatori di tutto il mondo.
Il fulcro dell’intera isola, che vanta numerose bellezze naturali, è la piccola piazza Umberto I, ormai nota come “piazzetta”, dove si concentra tutta la vita turistica e mondana, soprattutto nella stagione estiva. Si giunge in piazzetta dalla terrazza della funicolare, da cui si gode un panorama mozzafiato. A dominare il “salotto del mondo” vi è la Chiesa di Santo Stefano, col suo prezioso pavimento romano proveniente da Villa Jovis, residenza di Tiberio.
La Certosa di San Giacomo si affaccia sui Faraglioni e non molto distanti vi sono i giardini di Augusto, con una vista strepitosa su Marina Piccola, raggiungibile attraverso Via Krupp, un viottolo tortuoso che scende fino al mare. I Faraglioni sono un altro dei simboli di Capri, tre scogli (Stella, Faraglione di Mezzo e Scopolo) che emergono imponenti dal mare. La Grotta Azzurra, col suo antro incantato e i suoi scintillanti giochi di luce, offre uno spettacolo unico e suggestivo; vi si arriva solo in barca da Marina Grande.
Ad Anacapri, altro comune dell’isola, troviamo Villa San Michele, in una posizione panoramica a strapiombo sul mare. La villa è elegante ed originale, ed ospita arredi settecenteschi e resti di epoca romana. Voluta da Axel Munthe, medico e scrittore svedese che visse oltre cinquant’anni a Capri, raccontati nel suo romanzo “Storia di San Michele”, ha un giardino di una rara bellezza.
Ma Capri non è solo un posto dove arte e natura si incontrano: è soprattutto un’isola magica, dove il tempo si ferma per permettere a chi la visita di lasciarsi inebriare dall’atmosfera magnetica che si respira camminando per le sue stradine.
Capri è, inoltre, piena di negozi sfavillanti, boutique e piccole botteghe artigiane, dove acquistare dal capo firmato al sandalo fatto a mano, dal profumo all’oggetto in ceramica artistica.
Non si può lasciare l’isola senza aver assaggiato i famosi ravioli, una fetta di torta caprese e, a fine pasto, l’immancabile limoncello.

Per informazioni, pubblicità, offerte, segnalazioni di eventi, consigli per migliorare il sito ed altro, potete contattarci via email a : info@in-campania.it o tramite telefono al numero 0818715840
5967 Viste totale 9 Viste oggi